Tra e fra sono come Pinco Panco e Panco Pinco, i simpatici gemelli di Alice nel Paese delle Meraviglie: due fratelli identici, interscambiabili in tutto e per tutto. Hai appena usato uno e non vuoi fare una ripetizione? Niente paura: c’è l’altro a venire in tuo soccorso. Tra e fra sono sinonimi, i sinonimi perfetti. Ma sarà proprio così? Forse no, e ti spiego il perché.

Tra e fra: una questione di suono

In realtà, una piccola eccezione ci sarebbe e non riguarda il significato che, come abbiamo visto è uguale per entrambe le preposizioni, ma la sonorità. Sì perché una frase non deve essere solo comprensibile, ma anche piacevole da ascoltare e pronunciare. Pure questo significa scrivere bene, giusto? Ecco qualche esempio:

La nebbia si levava fitta tra i tre treni 

Quel “tra tre treni” è impronunciabile, inascoltabile. Sembra uno scioglilingua del tipo “trentatré trentini entrarono a Trento…”. E… no, non funziona.

Che ne dici invece di questa? La nebbia si levava fitta fra i tre treni.

Ok, c‘è sempre quel “tre” davanti a “treni” che rovina la festa (d’altronde, non possiamo farci nulla se i treni erano tre e non quattro), ma la musicalità della frase è un pochino migliorata, non pensi? 

Altri esempi:

-Tra l’auto e il tram

Ok, qui i suoni uguali sono un po’ più distanti, ma non abbastanza, almeno secondo me, per dare un un effetto sonoro piacevole.

Fra l’auto e il tram

Ecco, così mi piace di più.

Fra Francesco e Maria  meglio trasformarlo in  Tra Francesco e Maria

Abbiamo fatto due chiacchiere, fra un caffè e un frullato

Anche in quest’ultimo caso la questione è molto legata al gusto personale. A me, personalmente, piace di più: tra un caffè e un frullato, perché suona meglio. 

Gemelli sì, ma di mamme diverse

L’etimologia sta iniziando ad affascinarmi molto, perché curiosare tra le origini delle parole fa sempre scoprire cose interessanti. Ad esempio, ho capito che la preposizione fra deriva dal latino infra che vuol dire “sotto”, “di sotto”, un senso diverso, quindi, da quello di fra oggi in italiano. Ha mantenuto invece il significato che aveva in latino la preposizione tra che deriva da intra= “in mezzo”, “dentro”.

Conclusione

Tra e fra sono quindi sinonimi perfetti? Non proprio, in realtà. Nonostante il loro significato sia praticamente identico, un limite alla loro intercambiabilità c’è ed è l’effetto sonoro. Quindi, evita fastidiosi abbinamenti come “tra-tra”, “tra-tre”, “fra-fra”, “fra-fru” e via dicendo. Per una maggiore consapevolezza della sonorità del tuo testo, fa’ una cosa: rileggilo ad alta voce.

Che ne dici, sei d’accordo con me? 😉