Curriculum foto: come deve essere? E quali sono gli errori da evitare assolutamente? In questo post non parlerò di scrittura, ma degli sbagli da non commettere con l’immagine del tuo cv. Per farlo, mi sono ispirata a un post di modellocurriculum che dà sia suggerimenti su quando è il caso di inserire la foto, sia sulle caratteristiche che questa dovrebbe avere (e non avere). Ho trovato questi consigli molto completi, quindi ho pensato di riproporli, con l’aggiunta delle mie considerazioni e di qualche altro suggerimento personale.

Curriculum foto: niente gigantografie

Il primo errore è utilizzare un’immagine troppo grande: la fotografia, in genere, dovrebbe essere in formato fototessera o comunque poco più grande di questa dimensione. Meglio non cedere a istinti megalomani: immagini troppo ingombranti non fanno che portar via spazio utile al tuo cv, oltre a renderlo poco elegante.

Curriculum foto: niente immagini vecchie

Vuoi la verità? Anche 5 anni possono essere troppi per una foto da mettere sul curriculum. Se hai una foto vecchia di 5 anni valuta bene prima di inserirla sul cv: in questo lasso di tempo il tuo aspetto può essere cambiato e l’immagine che presenti potrebbe non rispecchiarlo al meglio . Pure nell’arco di periodi brevi (sei mesi – un anno) possono avvenire piccoli cambiamenti, come il taglio o il colore dei capelli. Se nella foto del cv hai un look diverso da quello attuale allora è il caso di cambiarla: ricorda sempre che chi ti invita al colloquio si aspetta la persona nella fotografia, esattamente così com’è.

Curriculum foto: sfondo neutro

Una foto con dietro un panorama, dei palazzi o la cucina di casa tua non trasmette molta professionalità. Per questo, per risultare più eleganti e professionali appunto, meglio optare per uno sfondo neutro.

Curriculum foto: no agli eccessi

Per “eccessi” intendo un trucco troppo evidente, un abbigliamento inadeguato, delle pose fuori luogo. Il make-up è giusto che ci sia (l’effetto Mortisia con le occhiaie fino al mento è meglio evitarlo) ma dovrebbe essere il più possibile leggero e naturale. Lo stesso vale per l’abbigliamento: no alle scelte bizzarre o addirittura volgari. Le pose ammiccanti? Lasciamole ai social.  L’immagine che trasmetti dovrebbe essere il più possibile sobria e professionale. Curata, ma senza eccessi.

Curriculum foto: no alla sciatteria

Nella foto devi essere sempre curato. Niente capelli in disordine, niente abbigliamento inadeguato (le magliette della tuta le lasciamo in palestra). L’importante, come dicevamo, è avere un aspetto sobrio, lo stesso aspetto che avresti presentandoti al colloquio. Il lavoro che cerchi prevede un abbigliamento professionale, tipo giacca/tailleur? Per la foto potresti vestirti così.

Curriculum foto: niente immagini di cattiva qualità

Sembra una cosa ovvia, ma non lo è. Un’immagine di cattiva qualità (sgranata/sfocata) anche se il tuo volto è visibile e riconoscibile, è da evitare perché rischi di fare una brutta impressione. Non trasmette né cura per i dettagli né professionalità.

 

Servizio scrittura curriculum

Curriculum foto: no figura intera/zoom sul viso

In genere, è sconsigliato inserire una tua foto a figura intera, a meno che l’azienda non la richieda espressamente (se devi lavorare nel campo della moda per esempio può essere una richiesta sensata), così come optare per un’immagine che mostra uno zoom molto ravvicinato del tuo viso non sarebbe la cosa migliore da fare.

Curriculum foto: evita il selfie

Questo è un consiglio mio: niente selfie. Ciò non significa che non devi farti la foto da solo e devi ingaggiare un fotografo a tutti i costi. Semplicemente, evita la classica posa col braccio alzato perché in un cv è proprio inguardabile. Sistema la macchina fotografica/telefonino su un piano e scattati una foto il più professionale possibile: l’autoscatto che si faceva una volta. Sembrano piccolezze, cose di poco conto, ma non è così. Il curriculum rimane sempre un documento professionale, nonostante i social network e le tecnologie, e come tale andrebbe trattato.

Curriculum foto: devo ridere o no?

Una domanda che in tanti si pongono è: ma sulla foto del cv devo stare serio oppure no? Ti dico subito che, secondo me, un’espressione troppo seria non fa una bellissima impressione. Ti consiglio quindi di evitarla, mostrando un atteggiamento un po’ più aperto e naturale: puoi sorridere leggermente, mostrando i denti anche, senza esagerare ovviamente. Evita invece espressioni buffe, ridicole: non aiuteranno a guadagnarti la simpatia del selezionatore.

Curriculum foto:  niente foto di gruppo

Come scritto anche su modellocurriculum, nella foto devi apparire solo tu. L’immagine che inserisci sul cv non deve contenere nemmeno l’ombra di un’altra persona, nemmeno il ciuffo di un capello. Come evitare questo piccolo/grande scivolone? Semplice: non ritagliare la tua immagine da foto in cui sei in gruppo con altre persone, perché è il modo più facile per commettere questo errore. Scegli sempre fotografie che sono state scattate solo a te.

Curriculum foto: niente occhiali da sole

I tuoi occhi si devono vedere, quindi via qualsiasi cosa che li copre, compresi naturalmente gli occhiali da sole perché è un altro facile sistema per finire dritti nel cestino.

Curriculum foto: non allegare/pinzare l’immagine

Personalmente non amo molto le foto-tessere pinzate sul curriculum (se lo si dà a mano) e preferisco il cv con l’immagine già inserita al suo interno. Anche se lo mandi via email, evita di inviare due file separati, uno contenente il cv e l’altro la foto. La cosa migliore è inserire l’immagine direttamente nel foglio di testo.

E tu cosa ne pensi degli errori da non fare quando si mette una foto sul curriculum? Te ne vengono in mente altri?

 

Hai bisogno di una mano scrivere il cv? Approfitta dell’offerta!

 

Servizio scrittura curriculum